in ascolto..

QUANDO CHIEDERE AIUTO QUANDO È IL CORPO A PARLARE PERCHÈ LA PSICOTERAPIA?
SERVIZI IL METODO DI LAVORO CHI SONO PARTNER

Quando chiedere aiuto


A volte durante la nostra vita ci sono delle "battute d'arresto", momenti in cui avvertiamo una "dissonanza" tra la nostra esperienza interiore e le situazioni che ci troviamo ad affrontare nella vita.
Proprio in questi momenti possiamo sentire il bisogno di guardarci dentro e ristabilire un contatto con noi stessi, riprendere quel dialogo interiore che è stato interrotto dalla sofferenza. Diventa importante che al nostro fianco qualcuno sia in ascolto, qualcuno che sappia accogliere le nostre difficoltà in modo obiettivo.

Possono essere momenti di crisi dolorosi: il buco nero della depressione, la paralisi del pensiero degli attacchi d'ansia, o ancora, negli adolescenti e nei bambini, il muro dell'anoressia e della bulimia, o paure e fobie infantili che mettono in scacco i genitori.

Parliamo di disturbi psicologici quando

  • si avverte un malessere che riduce la propria possibilità di vivere in modo creativo le relazioni, il lavoro, la vita familiare;
  • ci si sente imprigionati da paure che bloccano desideri e potenzialità;
  • non si riesce più ad avere speranza nel futuro, e ogni cosa sembra perdere interesse e valore;
  • l'ansia invade la mente e scuote il corpo;
  • il pensiero "si fissa" e porta a chiudersi in se stessi...

Tuttavia può essere utile affidarsi all'aiuto di un terapeuta anche in assenza di "disturbi".

Un genitore che si rivolge allo psicologo non lo fa perchè ha una psicopatologia, ma perchè può vivere la frustrazione di un rapporto disfunzionale con il figlio e desiderare di confrontarsi con uno specialista che l'aiuti a individuare quelle modalità che si sono rivelate inefficaci in una relazione così significativa come quella genitore/figlio.

ambiti realizzato inefficaci desiderare specialista individuare confrontarsi significativa terapeuta interesse frustrazione disfunzionale psicopatologia potenzialità infantili psicologici possibilità difficcoltà imprigionati depressione adolescenti importante accogliere sofferenza riprendere interrotto ristabilire affrontare figlio situazioni paure vivere esperienza dissonanza avvertiamo genitore ansia PSICOTERAPIA disturbi essere pensiero stessi qualcuno lavoro corpo interiore Santoro Silvia vita momenti psicoterapeuta perchè chiedere ascolto aiuto quando